L’occhio pigro nei bambini: l’ambliopia

Occhio pigro ambioplia

L’occhio pigro nei bambini

A chiunque sarà capitato di vedere un bambino con una benda su un occhio: ecco, si tratta della sindrome dell’occhio pigro (o ambliopia) nei bambini.

Cosa è l’ambliopia

L’ambliopia è una condizione nella quale l’acutezza visiva di un occhio è inferiore a quella dell’altro e pertanto un occhio vede meno.

Le cause dell’occhio pigro nei bambini

L’ambliopia può dipendere da diversi fattori fra cui:

  • strabismo
  • deprivazione visiva, ossia la presenza di malattie o condizioni che impediscono alle immagini di arrivare in modo corretto alla retina, come la cataratta congenita, l’opacità corneale, la ptosi palpebrale (palpebre cadenti) o le infiammazioni di origine infettiva;
  • anisometropica, ossia la presenza di difetti della vistache interessano gli occhi in modo marcatamente asimmetrico, come ad esempio l’astigmatismo.

Quali sono i sintomi?

L’ambliopia potrebbe anche non mostrare sintomi. Il bambino potrebbe non accorgersi di vedere meno con l’occhio pigro.

Quando può comparire

L’ambliopia può verificarsi durante la prima fase di sviluppo della vista, cioè tra la nascita e gli 8 e 9 anni di vita.

Presa in tempo può essere facilmente corretta. Viceversa, tende a rimanere definitiva se non trattata  durante l’infanzia.

Come si previene?

L’ambliopia si previene effettuando nei tempi corretti le visite oculistiche pediatriche con eventuale  diagnosi e  quindi terapia precoce della causa.

La cura dell’occhio pigro nei bambini

Per prima cosa occorre intervenire sulla causa.

Ad esempio se l’ambliopia dipende da un difetto alla vista, come accade nella grande maggioranza dei casi, saranno necessari gli occhiali per correggerlo.

Poi però occorre riabilitare il cervello e qui subentra il bendaggio

L’occlusione dell’occhio “sano” con una benda fa in modo che il cervello sia obbligato ad esaminare le immagini “peggiori” che riceve dall’occhio pigro.

Tempi del bendaggio

In passato il bendaggio veniva imposto per tempi decisamente più lunghi. Oggi si va dalle 2 alle 5 o 6 ore al giorno, a seconda di vari elementi quali l’età del bambino e l’intensità del difetto visivo.

Il bendaggio va fatto quando la vista del bambino è “effettivamente impegnata” per cui ad esempio quando il bambino guarda la tv, legge, disegna, gioca con le costruzioni.

Come si fa il bendaggio

Il bendaggio consiste nell’applicazione di un cerotto direttamente sull’occhio. In commercio ce ne sono anche di colorati e divertenti, fatti apposta per i bambini.

 Nel caso di bambini con occhiali, il cerotto va messo sull’occhio e non sugli occhiali.

Possibilità di guarigione

Se l’ambliopia viene diagnosticata in tempi rapidi ed è efficacemente trattata ci sono ottime speranze che scompaia negli anni.

RELATED POSTS

1 Comment

  1. mariarosaria pala

    Novembre 11, 2019

    Alessandra ho trovato il tuo articolo sul bendaggio per occhio pigro nei bambini molto interessante.

LEAVE A COMMENT