Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Viaggiare in aereo con bambini piccoli potrebbe rilevarsi problematico ma con qualche accortezza sarà una passeggiata.

Ho scritto un articolo perché: 1) sono una mamma, 2) mi piace viaggiare, e 3) io stessa ho fatto una ricerca simile ma ho trovato solo informazioni frammentate.

Di seguito ho raccolto una serie di indicazioni generalmente valide per viaggiare in aereo con bambini con tutte le compagnie aeree. Vi consiglio in ogni caso di controllare anche sul sito della compagnia prescelta nella sezione apposita e chissà magari troverete anche qualche altra informazione utile.

Battesimo dell’aria

Se viaggi in aereo con un bambino ed è la sua prima volta, alcune compagnie aeree (fra cui Alitalia) ti offrono la possibilità di fargli avere il “Battesimo dell’Aria”, un attestato che inaugura la sua prima esperienza di volo.

Si tratta di un certificato molto carino e colorato in cui sono indicati il nome e cognome del bambino ed i dettagli del volo. Il certificato lo trovi sul sito della compagnia aerea, ti basterà stamparlo, compilarlo e portarlo con te a bordo. Gli assistenti di volo lo faranno firmare al comandante per renderlo ufficiale!

Qui trovi il modulo per Alitalia.

Documenti per viaggiare in aereo con bambini piccoli

Per viaggiare in areo con bambini in Italia è sufficiente esibire la carta di identità o il passaporto.

Per i viaggi internazionali, i minori con documento italiano devono necessariamente essere in possesso di uno dei seguenti documenti:

1) la carta d’identità per l’espatrio, valida per viaggi all’interno della Comunità Europea o verso uno Stato che abbia un accordo bilaterale con l’Italia.

2) il passaporto individuale. Ricorda che non è più consentito ai minori viaggiare con l’iscrizione sul passaporto del genitore/tutore legale.

Se il minore ha meno di 14 anni, oltre al documento personale deve essere necessariamente accompagnato da un maggiorenne e a tal proposito sono previste specifiche condizioni di legge a seconda della persona che accompagna il piccolo viaggiatore:

a) minore accompagnato dal genitore/tutore legale – sul documento presentato deve essere menzionato il nome dei genitori/tutore che sta viaggiando con il minore oppure occorre portare al seguito anche un certificato di nascita o uno stato di famiglia in modo che si possa avere la certezza sulla maternità o paternità;

b) minore accompagnato da un adulto privo di podestà genitoriale/tutore legale – per i minori di 14 anni di nazionalità italiana, per l’espatrio dal luogo di residenza è necessaria una dichiarazione di accompagno sottoscritta dai genitori o da chi ne fa le veci e vistata dalla Questura (o all’estero dal Consolato o dall’Ambasciata italiana), dove va indicato il nome della compagnia aerea alla quale i minori sono affidati.

La dichiarazione di accompagno, che l’accompagnatore dovrà esibire insieme al passaporto del minore, sarà valida per un solo viaggio (andata e/o ritorno), in un arco di tempo di massimo 6 mesi, salvo eccezioni valutate di volta in volta dalla Questura. Troverai tutte le informazioni ed i  moduli sul sito della Polizia di Stato nella pagina dedicata al passaporto per minorenni.

Se il minore fa parte di un gruppo scolastico o di viaggio di studio, nella dichiarazione di accompagno deve essere indicato il nome della persona che accompagna il gruppo o il nome dell’istituto/ente che ha organizzato il viaggio.

Passeggini sotto bordo

Fino agli 11 anni compiuti il trasporto del passeggino è gratuito.

Il passeggino pieghevole non deve essere necessariamente spedito con il bagaglio: nella maggior parte dei casi può essere utilizzato fino alla porta dell’aeromobile.

È possibile richiedere al momento del check-in la riconsegna del tuo passeggino sottobordo o al gate. Ricordate sempre di far etichettare il vostro passeggino al banco di consegna bagagli o alla porta d’imbarco.

Alcuni passeggini, ultraleggeri, come lo Babyzen Yoyo, possono essere portati a bordo perché da chiusi sono piccoli ed entrano nelle cappelliere. Yoyo è un mio must have e l’ho recensito qui.

Posti a sedere per i bambini da 0 a 2 anni

II bambini fino a 2 anni non compiuti possono viaggiare con una tariffa super ridotta in braccio all’accompagnatore. Il personale di bordo consegnerà la cintura di sicurezza del bambino e mostrerà come legarla alla vostra.

È anche possibile acquistare un posto aggiuntivo con pagamento di tariffa Child portando a bordo il proprio seggiolino omologato per auto a patto che:

(i) possa essere collocato tra i braccioli del sedile dell’aereo;

(ii) venga installato personalmente a bordo, in conformità con le istruzioni d’uso del costruttore (nel senso della marcia o con lo schienale rivolto alla marcia);

(iii) possa essere fissato con la cintura di sicurezza (non sono consentiti seggiolini composti da due parti, con tre punti di ancoraggio o ancoraggio con barra di metallo);

(iv) non presenti difetti e sia dotato di marchio di omologazione visibile dell’Unione Europea o di un altro ente pubblico ufficiale.

Se il bambino compie 2 anni prima del viaggio di ritorno, sarà necessario pagare la tariffa prevista per gli adulti e tasse, tariffe e oneri per tale volo; in questo caso dovrà contattare il relativo call centre per effettuare la prenotazione.

Per ogni neonato che viaggia seduto in grembo ad un adulto, è incluso un bagaglio, da portare a bordo gratuitamente, che potrà essere trasportato dall’adulto che lo accompagna, in aggiunta al proprio bagaglio a mano.

Viaggiare in aereo con bambini piccoli

Suggerimenti per viaggiare in aereo con bambini piccoli

Di seguito ci sono i miei tips per viaggiare in aereo con bambini:

1 Quando si vola con un bebè sono preferibili i voli notturni, perché consentono al bambino (ed al genitore) di dormire. Quasi tutte le compagnie offrono la possibilità di prenotare delle culle per le tratte intercontinentali (questo è stra-utile perché non ti obbliga a tenere il bambino in braccio).

2. Al momento del decollo e dell’atterraggio, può essere una buona idea dare al bambino una caramella o una gomma da masticare, e per i più piccoli un ciuccio, un biberon o un biscotto per evitare fastidi ai timpani. Anche l’allattamento al seno aiuta!

3. I fasciatoi sono situati all’interno dei bagni di bordo (anche se dovete essere contorsionisti).

4. Nei maggiori aereoporti ci sono sempre delle file dedicate a chi viaggia con bambini e security check appositi. Andateci!

5. È consigliabile portare con sé tutto il necessario per il cambio (pannolini, ovatta, ecc.) e biberon e gli alimenti abituali in quantità sufficiente per il viaggio. Ricorda che al security check per i bambini fanno passare tutto, anche acqua e pappette (dopo avere controllato i liquidi in un apposito macchinario, quindi arrivate in tempo per permettere tali check).

6. Portare con sé a bordo il libretto sanitario del bambino ed i suoi medicinali in caso di trattamento.

7. A volte l’aria condizionata a bordo è sparata al massimo, vestite il vostro bambino con strati di indumenti che possono essere tolti o rimessi facilmente. E non dimenticarti dei calzini! Visto che ad alta quota i piedini del bambino potrebbero gonfiarsi un poco, a bordo è consigliabile togliergli le scarpine.

8. Se viaggia con un passeggino, si raccomanda di apporre un’etichetta con i dati dei genitori (cognome, indirizzo, numero telefonico e indirizzo e-mail).

Buon viaggio!

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT