KitchenAid – la recensione della planetaria

KitchenAid

KitchenAid è la planetaria con la P maiuscola, ormai il simbolo delle planetarie di design.

Per prima cosa: è bellissima.

E’ bella da vedere grazie alla forma arrotondata e hai colori, ha un’aria sofisticata e retrò.

I robot da cucina non sono mai particolarmente belli. Lei si.

Mi fa pensare un pò al frigo della smog, ancora un sogno in una cucina.

Ma a parte essere bella, la KitchenAid è davvero un’ottima planetaria.

Io ho comprato il modello Classic di colore bianco. Qui il link al sito dove potrete trovarla, con tutti gli accessori e molti altri modelli.

La ciotola da 4,3 litri in acciaio inox è davvero capiente e consente di lavorare gli alimenti sia in piccole che grandi quantità.

Ho pagato sui 550 euro e nel prezzo erano compresi gli accessori standard (frusta a filo, frusta piatta, gancio impastatore, ciotola da 4,3 L).

Poi ho comprato ia parte alcuni accessori per affettare la verdure e per stendere e tagliare la pasta fresca.

Un’amica ha comprato l’accessorio per sminuzzare e lavorare la carne e prepara gli omogenizzati in casa per la figlia.

Per me questa planetaria è davvero insostituibile, un must have assoluto, sia come oggetto di design che come utilizzo.

L’impasto manuale ha il suo fascino, certo, ma la resa è davvero un’altra storia.

L’unico difetto della KitchenAid per me è solo il costo, ma onestamente una buona planetaria costa sempre e quindi sono soldi che ho speso davvero volentieri.

Concludo dicendo che amo tutta la linea KitchenAid, dal tostapane al bollitore, sono uno più bello di un altro.

Inoltre, è appena uscito il nuovo colore, Velvet Blue, ed è anche possibile personalizzare il proprio robot. Guarda qui per tutte le ultime informazioni.

Ieri con Penelope abbiamo fatto le camille con la KitchenAid. E’ stato davvero semplice e sono venute benissime, morbide e profumate.

Qui potete trovare la ricetta delle “Camille di Penelope”.

Camille con la KitchenAid

La settimana scorsa abbiamo fatto una torta di mele. Anche per la torta, ottimo risultato con poco sforzo.

Presto publicherò anche la ricetta della “Torta di mele di Penelope”.

Torta di mele con la KitchenAid

9 Settembre 2019

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT